venerdì 18 maggio 2012

Sablés a modo mio



Quando una ricetta viene trasformata, stravolta, fino a diventare molto dissimile rispetto all'orginale da cui era stata tratta, come si può chiamare? Un omaggio? Allora ecco: questo è un omaggio ad un sito che seguo da molto tempo e piuttosto conosciuto; a ragione, perchè ci sono foto e ricette bellissime, tutte dedicate al mondo del dolce. 
Non avevo gli ingredienti di Tuki, se non la farina di castagne che stava lentamente morendo in dispensa, lì, malinconica... L'avevo proprio tenuta per realizzare la sua ricetta, poi i mille impegni mi hanno portato a dimenticarla. L'altro giorno, frustrata da non aver potuto lavorare sui sablés originali, ho preso di botto quanto in mio possesso e l'ho tentati. Ho sfornato dei biscottini stupendi, a mio parere; perciò eccovi la ricetta, così, per dire che la serendipità esiste ;-) 


Sablés con castagne e nocciole


Per due teglie e mezzo:

180 gr di burro freddo a dadini piccoli
60 gr zucchero a velo vanigliato
100 gr farina di castagne
80 gr farina 00
90 gr fiocchi integrali (Nice Morning di Kellog's)
100 gr nocciole
1/2 uovo temperato (sbattere leggermente un uovo con la forchetta e preservarne metà)
15 gr miele di castagno
un pizzico abbondante di sale

Montare il burro con lo zucchero finché diventa bello spumoso e forma dei picchi morbidi.
Frullare con una lama i fiocchi integrali e le nocciole fino a ridurli in polvere.
Setacciare le farine con il sale ed aggiungerle al burro zuccherato. Man mano che il composto si amalgama aggiungere il mezzo uovo, il miele ed il resto degli ingredienti a cucchiaiate. 
L'impasto va lasciato riposare lungamente in frigorifero (direi 4 ore), meglio se per tutta la notte.
Stendere tra due fogli di carta da forno con pochissima farina bianca allo spessore di 4 mm e ricavarne tanti tondi con un coppapasta (la dimensione del mio è 5 cm).
Disporre i biscotti, lievemente distanziati, su una placca ricoperta di carta da forno e mettere in frigo a rassodare per 15/20'. Infornare a 180° per 12' in forno ventilato. Appena i biscotti si saranno raffreddati tanto da consentirne lo spostamento, alzarli dalla placca con una spatola e metterli a raffreddare su una griglia.
Sono ottimi così, ma diventano un vero peccato di gola se li farcirete a coppiette con una marmellata che contrasti con il sapore di castagne e nocciole, come una marmellata di calamondini... Non l'avete in dispensa?!?!?!?!?!?  :-o 
Appuntamento al prossimo post!  

Nessun commento:

Posta un commento

Briciole sotto la tavola