lunedì 16 gennaio 2012

Burro e mare


Questi sablè sono stati preparati per le feste di Natale, riscuotendo consenso tra i parenti e stupendo me della buona riuscita di biscotti tanto burrosi in abbinamento con farciture di pesce.
Vado di ricetta, invitandovi a provarli come base per molte, molte fantasiose "aperitivate"...

Sablè ai gamberi e zeste di agrumi

Per i sablè salati:

150 gr farina “0”
50 gr fecola
130 gr burro
½ albume
50 gr noci o mandorle macinate
10 gr zucchero a velo
3 prese di sale

Setacciare insieme farina e fecola, aggiungere la frutta secca macinata, il sale e lo zucchero.
Tagliare il burro freddo di frigo a dadini piccoli ed impastare con l'albume il più rapidamente possibile senza “scaldare” l'impasto. Far riposare in frigo per almeno un'ora prima di stendere a ½ cm di spessore. Tagliare i biscottini con un coppapasta adatto a delle tartine (6/7 cm); verranno ca. 30 pezzi. Cuocere in forno a 180° per una decina di minuti, con cottura tradizionale. Sfornare e far raffreddare 5' prima di spostare sulla gratella per far asciugare definitivamente.

Per la farcitura:

30 gamberi sgusciati di medie dimensioni (anche surgelati)
Maionese
Mandarini e limoni bio

Sbollentate i  gamberi in acqua bollente salata per un minuto (3/4' se surgelati). Scolateli e fateli intiepidire. Con una lama affilata tagliateli a metà per il senso della lunghezza, incidendo dalla parte del dorso: vi verranno più regolari e potrete pulire meglio il filetto intestinale. Con una grattugia tipo microplane grattate la buccia degli agrumi, nelle proporzioni di due mandarini per un limone.
Non do la ricetta della maionese perchè mi sembra un insulto alle foodiste della rete, ma posso consigliare a chi è in vena di realizzarla (piuttosto soda) di sostituire parte del succo di limone con quello di arancia o mandarino...
Spalmate le vostre tartine di un ciuffetto di maionese, sovrapponete le due metà dei gamberi a formare una doppia C, spolverate di agrumi.
Delizioso!

1 commento:

Briciole sotto la tavola