martedì 13 dicembre 2011

Pandizenzero

Pandizenzero, pepparkakor, gingerbread...insomma loro: i biscottini speziati di Natale!

Affido a queste "buone stelle" il mio primo contest: il giveaway di Arabafelice.
Effettivamente la mia ricetta rimaneggia quella stewartiana cui il giveway è golosamente dedicato...
E voglio dirvi una cosa: questa ricetta funziona!!! Per me i biscotti sono molto difficili da fare, mi vengono sempre...qual è il contrario di friabile? Ecco, così.
Con questa preparazione invece voglio dirvi che se volete festeggiare il Natale con degli omini di pandizenzero a riuscita sicura non andate oltre. In rete ce ne sono tremila ricette, ma questa è quella definitiva!!!
Un ultimo consiglio: NON sostituite il miele alla melassa. C'è chi dice che si equivalgono, ma non è così; oltre a conferire un sapore molto più ricco ed aromatico, la melassa dona quella consistenza leggermente croccante e "sgranocchiosa"  che questo biscotto richiede.

La dose è per ca. 4 teglie (dipende dai tagliabiscotti utilizzati):
  • 130 gr burro a dadini a temperatura ambiente
  • 110 gr zucchero di canna integrale (io uso quello equo e solidale)
  • 1 uovo piccolo, ovvero sgusciato 50 gr., se è più grande sbatterlo con una forchetta ed incorporare solo il necessario
  • 1/2 cup melassa (io la trovo nei negozi biologici e macrobiotici)
  • 2 cucchiaini cannella
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaio tra chiodo di garofano, noce moscata e pepe bianco
  • 1 punta di lievito da dolci
  • 1 pizzico abbondante di sale
  • 2 + 1/2 cups farina 00 + altra per infarinare il piano di lavoro
  • glassa reale ed eventuali nonpareils per decorare
Mettere nel mixer burro e zucchero, montando per alcuni minuti, finché il composto diventa morbido e gonfio.Aggiungere l'uovo ed incorporare bene, quindi versare la melassa e le spezie. setacciare insieme farina, lievito e sale. Aggiungerli nel bowl del mixer a cucchiaiate, aspettando tra l'una e l'altra che si amalgami. Ok, il composto vi sembrerà molto molliccio, ma fidatevi: dividetelo in due, avvolgetelo nella pellicola e metterlo nella parte più fredda del frigo (ottimo, per chi ce l'ha, il cassetto 0 gradi delle carni).
Far riposare per min. 3 ore (ma io suggerisco una notte).
Prendere il primo impasto, stenderlo tra due fogli di carta da forno infarinati con il mattarello, ed appiattire a 3/4 mm di spessore. Tagliare le vostre forme a  mezzo cm di distanza l'una dall'altra, considerando che non sposterete i biscotti dal foglio dove si trovano e li cuocerete nella posizione in cui li state tagliando. Non dimenticare di fare i buchini con una cannuccia se volete appenderli all'albero.
Eliminare i residui di pasta tra una forma e l'altra, trasferire sulla placca e mettere in frigo per mezz'ora. Procedere allo stesso modo con l'altro impasto. Portate il forno a 180°, cottura statica, ed infornate nella parte medio-alta. Cuocere senza aprire per 10', poi cominciate a marcare stretti i vostri biscottini: se necessario aprire ed invertire le teglie, proseguendo con altri 5-6' di cottura (dipende dalla dimensione dei vostri biscotti).
Estrarre dal forno, far raffreddare 5' in teglia, poi disporre sulla griglia per asciugarli alla perfezione.
Dopo un paio d'ore potrete sbizzarrirvi nelle decorazioni più jingle bells che conoscete :-)

In bocca al lupo..a me! Se la sorte mi assiste acchiappo il libro di biscotti di Martha per Natale...sarebbe fantastico!

7 commenti:

  1. Ma che onore, il primo giveaway a cui partecipi è il mio???
    Grazie, ed in bocca al lupo :-)

    RispondiElimina
  2. Beh, mi piaceva molto la connection con un'espatriata "celebre" ;-)
    Sto incrociando le dita molto forte...

    RispondiElimina
  3. Non parliamo di biscotti, io ne ho un pò l'incubo perchè non vogliono venirmi uguali fra loro, hanno in pratica dimensioni diverse anche se uso lo stesso stampino e poi non sono mai perfettamente orizzontali!! Che frana eh?? Non ho mai provato la melassa sai, devo decidermi di comprarla! Un abbraccio e in bocca al lupo per il contest!
    ps.se questo è il tuo primo contest, io sono la tua prima sostenitrice:-)))

    RispondiElimina
  4. @marifra79: intanto come prima sostenitrice sei già nel mio cuore, poi siamo coscritte, ed infine condividiamo la difficoltà nello sfornare i biscotti: sono le basi di un'amicizia! Ti prego di provare la mia ricetta, vedrai che, a differenza di tanti altri post zenzerosi lasciati in giro per la rete, questa ti viene. Parola di lupetto! ;-)

    RispondiElimina
  5. Come seconda sostenitrice ho diritto anch'io ad essere nel tuo cuore, vero? :-D

    RispondiElimina
  6. One love, one soul, one (shared) kitchen!

    RispondiElimina
  7. j'aime tous les petits biscuits parfumés de Noël il y en a plein dans le livre de Sigrid que je trouve superbe

    RispondiElimina

Briciole sotto la tavola